Pubblicato il 19 Luglio 2023

9 Cose da Vedere a San Benedetto del Tronto

Geocaching tour 

State decidendo di trascorrere le vostre vacanze a San Benedetto del Tronto o magari siete solo di passaggio? Questo è il posto giusto per voi scoprirete che ci sono moltissime cose da vedere a San Benedetto del Tronto.

Rinomata soprattutto d’estate per il mare e conosciuta come la “Riviera delle Palme”, è stata premiata con la Bandiera Blu. San Benedetto del Tronto non è solo mare, sole e relax. Che sia d’Inverno o in estate, la città ha molte cose da offrire. Scopriamole insieme!

Iniziamo con l’elenco delle 9 cose da vedere assolutamente a San Benedetto del Tronto

Cosa vedere a San Benedetto del Tronto?

1. Il MAM, Scultura Viva – Museo d’Arte sul Mare

Il MAM, è un museo permanente all’aperto, unico nel suo genere, il braccio si estende per circa 1,5 km nel mare aperto. Lungo il percorso puoi ammirare moltissime sculture e nella parte finale murales eseguiti da artisti italiani e stranieri. Tra le sculture a metà percorso puoi ammirare il monumento in bronzo dedicato al Gabbiano Jonathan Livingstone realizzato da Mario Lupo, proseguendo nella passeggiata vi ritroverete davanti alla suggestiva scultura in travertino che rappresenta una barca a vela munita di turbina dedicata a Monsignor Sciocchetti, che dedicò la sua vita al progresso della pesca meccanica della marineria sambenedettese.

2. Museo del Mare

Nella zona Porto, ospitato all’interno del complesso del Mercato Ittico, c’è una parte del Museo del Mare, che si divide in 5 sezioni. Quattro le troverete all’interno di questo complesso, dove vi potrete immergere nella storia della Civiltà Marinara, del Museo Archeologico, del Museo delle Anfore e del Museo Ittico. Il quinto la Pinacoteca del mare la troverte al Paese alto. Le sezioni che si trovano nella zona portuale raccontano la storia della città dalle sue origini fino allo sviluppo della città marina, con percorsi interattivi e laboratori sia per grandi e piccini.

3. La natività del Molo Sud

museo d'arte sul mare san benedetto del tronto scultura viva lega navale italiana

Una particolarità e curiosità sulla natività subacquea. La scultura è stata realizzata tra il 2010 e il 2018 dall’artista sambenedettese Giuseppe Straccia per conto della sezione locale della Lega Navale Italiana di San Benedetto del Tronto. L’opera si sviluppa intorno alla Natività di Gesù, sommersa a ridosso della scogliera, alla quale fanno da corona otto figure scultoree in travertino disposte in cerchio secondo la tradizione della devozione mariana. Le statue sono rivolte verso l’infinito azzurro del mare e verso la Natività che è collocata a circa un metro sotto la superficie dell’acqua. D’estate in collaborazione con la Lega Navale si organizzano delle uscite per vedere questa bellezza nascosta che consigliamo vivamente di fare.

4. Pinacoteca del Mare 

Spostandovi verso il Paese Alto potrete visitare la Pinacoteca del Mare, la quinta sezione del Museo del Mare Aperto, ospitata nell’ ottocentesco Palazzo Bice Piacentini. All’interno sono esposti dipinti, disegni e fotografie di grandi artisti come Alfred Chatelain, Adolfo de Carolis e Angelo Landi che ritraevano San Benedetto del Tronto e la vita dei pescatori tra la fine dell’800 e gli inizi del ‘900 come un paradiso perduto dove ancora il progresso non aveva alterato i ritmi della vita quotidiana.

5. Villa Marittima

Museo del mare villa marittima mosaici

A poche decine di metri dalla Pinacoteca, in Piazza Sacconi, si trova la Villa Marittima, residenza estiva di epoca romana, di recente apertura. Una delle caratteristiche più affascinanti di questo edificio è la pavimentazione a mosaico decorato con figure marine e scaglie di pietre colorate. A Febbraio 2023 sono terminati gli ultimi interventi di allestimento

6. Torre dei Gualtieri

Terminata la visita della villa, vi troverete di fronte alla Torre dei Gualtieri, un’antica postazione di avvistamento del XIV secolo, a pianta esagonale schiacciata a forma di nave, interamente fatta di laterizio. Sulla facciata rivolta verso mare a fine del XVIII secolo è stato inserito un orologio ancora funzionante. È possibile visitare l’interno della torre completamente ristrutturato e munito di scale

(NB: le scale sono molto ripide, lo sconsigliamo per chi ha una modalità ridotta) Arrivati quasi in cima potrete vedere gli ingranaggi dell’orologio, per poi salire fino alle campane e godere del meraviglioso panorama a 360°.

FSDKJLFKSJKLFSDJK

7. Area portuale: L’Asta del Pesce

Per i più mattinieri che vogliono partecipare alla vita notturna dei pescatori, immancabile la visita guidata all’Asta del Pesce, una visita per vivere le ore di maggiore produttività del mercato ittico con una guida molto speciale e non solo insieme alle operatrici del Museo del Mare e alla biologa marina dell’associazione Argo, visita del Museo Ittico Augusto Capriotti, con colazione finale vista porto. Questo tour è disponibile solo su prenotazione a partire da Luglio fino ad Agosto essendo un tour molto ricercato i posti sono limitati. (clicca qui per prenotare)

8. Centro città, trekking Urbano alla scoperta dell’arte contemporanea

Geocaching tour 

Partendo da piazza Giorgini e risalendo verso il Paese alto, sono moltissime le opere d’arte contemporanea che riempiono il centro città. Con un semplice trekking urbano, facendovi trasportare dell’arte potrete scoprire un altro lato di questa splendida città. Da ”To see through is not to see into” “Guardare attraverso non è come guardare dentro” di Mark Kostabi, fino al monumento della Retara, un bellissimo omaggio alle figure storiche della città, mogli di pescatori che instancabilmente riparavano le reti per la pesca avrete l’opportunità per passeggiare nei luoghi in cui la città affonda le sue memorie e tradizioni.

Il Geocahing tour a San Benedetto del Tronto vi porterà alla scoperta delle bellezze della città per prenotare clicca qui.

9. Torre sul Porto

torre sul porto all'interno della riserva naturale sentina

Se vi trovate nella zona della Riserva Naturale la Sentina, immancabile una visita alla Torre sul porto che nasce per contrastare le incursioni dei pirati e dei briganti e fa parte del sistema difensivo delle coste adriatiche costituito da una serie di torri che, poste ad una certa distanza l’una dall’altra, comunicavano tra loro con vari segnali, fumo o fuoco, i pericoli incombenti.

La Torre della Sentina è una delle ultime testimonianze di questo sistema difensivo nella nostra regione. Inoltre, durante la metà del seicento, con la peste dilagante in Italia e in Europa, Ascoli Piceno decide di costruire una struttura aggiuntiva a ridosso del torrione, sia per proteggere il territorio da eventuali attacchi, sia per smistare le navi potenzialmente contagiose.

Spero che questo articolo su 9 cose da vedere assolutamente a San Benedetto del Tronto vi sia piaciuto, se volete visitare la nostra città insieme a delle guide molto speciali potete scriverci a infopiceno2.0@gmail.com oppure se volete un viaggio su misura per voi clicca su Crea il tuo viaggio.

Se sei alla ricerca di altri Tour in giornata alla scoperta del nostro territorio clicca qui e seguici sui nostri social Facebook, Instagram o Tik Tok per restare aggiornato sulle nostre proposte!

FHSDJFHSJHJKFDS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *